Mutuo liquidità: per avere denaro senza alcun vincolo di scopo

0
133
mutuo liquidità

Mutuo liquidità: per avere denaro senza alcun vincolo di scopo

Oltre che per l’acquisto di un nuovo immobile o per la ristrutturazione di uno già esistente, un mutuo può essere erogato anche in caso abbiate bisogno di una somma di denaro per esigenze di altro tipo.

Un esempio in merito può essere il pagamento degli studi dei vostri figli, così come spese mediche o investimenti nella vostra attività professionale.

Qualunque sia lo scopo di un mutuo liquidità, in questa sede cercheremo di capire come funziona, elencando i vantaggi e gli svantaggi ad esso connessi.

Cos’è un mutuo liquidità?

Per mutuo liquidità si intende un prestito di denaro che viene erogato da un istituto di credito in cambio di una garanzia, solitamente costituita da un immobile.

A differenza di un mutuo normale, l’utilizzo della somma non è vincolato ad alcun scopo, né di acquisto né di ristrutturazione di una casa.

Quali sono i requisiti per potervi accedere?

Per ottenere un mutuo liquidità occorre mettere in garanzia un immobile di vostra proprietà, il quale deve essere fuori da ipoteca.

Inoltre è necessari che l’intestatario del mutuo non risulti protestato, coinvolto in processi per fallimento o in altre controversie di natura finanziaria.

A livello di età infine, un mutuo liquidità viene concesso a tutti i maggiorenni, con un limite massimo di 75 anni.

Qual è la somma massima che si può richiedere?

La cifra massima per un mutuo a scopo liquidità dipende da numerosi fattoi: in primo luogo dal valore dell’immobile posto a garanzia; in seconda istanza dalla vostra situazione finanziaria personale, che tiene in considerazione eventuali finanziamenti già in corso, così come del vostro reddito annuale.

Una volta analizzati questi parametri, la banca potrà erogarvi fino al 70% del valore dell’immobile nel caso siate lavoratori dipendenti; qualora invece siate titolari di attività o liberi professionisti, la percentuale scende di norma al 50%:

Quali sono i vantaggi derivati da un mutuo liquidità rispetto a un normale prestito bancario?

Chiedere un mutuo a scopo liquidità comporta di solito interessi molto inferiori rispetto a un normale prestito bancario.

Inoltre la durata di un mutuo – che può arrivare anche fino a 30 o 40 anni – vi aiuterà a ripagare il prestito con rate dagli importi più leggeri rispetto al prestito tradizionale: infatti quest’ultimo ha una durata massima di 10 anni, il che significa rate più pesanti dal punto di vista economico.

Infine per quanto riguarda la somma richiedibile, un prestito ha di norma un importo massimo pari a 30.000 euro, mentre abbiamo visto come un mutuo liquidità possa erogarvi fino al 70% del valore dell’immobile messo a garanzia.

Quali sono gli svantaggi?

Tra gli svantaggi derivati dalla richiesta di un mutuo a scopo liquidità è derivata dai tempi di approvazione, che possono arrivare anche fino a 30 giorni lavorativi. Chiedere un normale prestito invece comporta un lasso di tempo di 24 ore soltanto.

Infine dovrete considerare tra gli oneri a vostro carico le spese accessorie – imposta sostitutiva, perizie, assicurazioni e spese di apertura pratica – che sono pari a quelle di tutti gli altri mutui, voci di costo che non figurano nella normale richiesta di prestito bancario.