Accendere un mutuo: perché conviene farlo proprio adesso e quali sono gli errori da evitare

0
471

Molti cittadini sono alle prese con importanti acquisti, ci sono imprenditori che desiderano ampliare i propri servizi, coppie che necessitano di una casa, persone che vogliono comprare l’auto dei propri sogni e genitori che hanno bisogno di pagare in fretta le rate delle tasse universitarie dei propri figli. Tutte queste persone, ma anche molte altre, hanno bisogno di quantità di denaro immediatamente disponibili e con molta probabilità decideranno di accendere un mutuo. Se questo è anche il vostro caso, siete capitati nel posto giusto: in questo articolo capiremo come mai aprire un mutuo conviene e vedremo una panoramica di errori da evitare. Se volete dare un’occhiata agli ultimi aggiornamenti finanziari, alle nuove strategie di investimenti e a tutto ciò che riguarda i flussi di denaro, dovreste visitare il sito prodottifinanziari.it.

Perché conviene aprire un mutuo oggi

La situazione mondiale ha subito dei drastici cambiamenti nell’ultimo anno, ciò ha comportato sconvolgimenti e difficoltà per molti, causando addirittura la perdita del lavoro. Tuttavia, tra economia e convenienza del mutuo esiste una relazione molto stretta che potrebbe sorprendervi. Il motivo della sorpresa sta nella relazione che lega queste due realtà: si potrebbe pensare che una relazione direttamente proporzionale e che quindi il benessere economico renda conveniente il mutuo, ma non è così. Tra economia e convenienza del mutuo vige una proporzionalità inversa: più cresce uno, più diminuisce l’altro. Ciò comporta che più a ribasso vada l’economia mondiale, più si alzi la convenienza del mutuo. Ecco perché oggi, in un momento di crisi, accendere un mutuo conviene di più rispetto ad anni fa.

Gli errori da evitare quando si accende un mutuo

Quando si accende un mutuo e non si ha alcuna esperienza nel farlo, è facile incappare in alcuni errori. Tale facilità di entrata, però non corrisponde ad una facile risoluzione, anzi, questi errori possono compromettervi per lunghissimi anni. Vediamoli insieme, così da star certi di starne alla larga. Poniamo il caso di una persona o una coppia che vuole acquistare casa. La prima cosa a cui deve far attenzione è la presenza di una proposta non vincolata. Una volta firmata la promessa d’acquisto di un immobile, il contratto diventa vincolante e se non si dovesse ottenere il mutuo, si perderebbero i soldi versati come caparra. Inoltre, chi sottoscrive un mutuo per acquistare una casa, dovrebbe fare molta attenzione alla considerazione di tutte le spese che l’immobile comporta. Non si tratta solo di considerare il prezzo della struttura, ma anche i costi dei lavori edilizi necessari a renderla abitabile, le spese catastali e quelle notarili, nonché quella dell’agente immobiliare.
Infine, uno degli errori più grossolani è sbagliare la scelta tra tasso fisso e variabile. Il tasso fisso piace perché non riserva soprese, il tasso variabile perché è basso. Ma per scegliere non bastano le conoscenze e le impressioni di chi è profano dell’argomento: serve un esperto in previsioni dei tassi. Non affidarsi a questi è un errore enorme.