Come scegliere il miglior mutuo ?

0
126
miglior-mutuo

Il miglior mutuo è quello che rispetta le vostre esigenze personali. Perciò in base ad alcuni fattori potete individuare quello che fa a caso vostro. Ecco gli elementi da valutare!

1. Costo del mutuo

Per prima cosa dove stabilire un budget massimo che siete disposti a spendere ogni mese per l’acquisto della vostra casa. Non esagerate, siate obiettivi. Dovrete pagarli davvero e non sono concessi sgarri. Un buon parametro di giudizio è il non superare 1/3 del vostro stipendio. Se avete due stipendi, del vostro reddito annuale. Prima di calcolare 1/3 del reddito annuale complessivo, togliete da questo altre eventuali spese che dovete sostenere. Assicurazione auto, altri prestiti…Dovete trovare una banca che vi permette di avere un mutuo tale da non sforare il budget che avete a disposizione.

Un modo per farsi abbassare il costo del mutuo è quello di metterli in concorrenza l’uno con l’altro. Prima andate da una banca e vi fate fare l’offerta, poi andate da un’altra e fate presente l’altra offerta se è minore, in modo che la seconda banca abbassi la sua.

2. Quanto vi concede la banca di mutuo

La maggior parte delle banche oggi come oggi non vi concedono più dell’80% dell’investimento totale. I tempi sono cambiati infatti e non è più possibile come un tempo ottenere mutui superiori al valore della casa, così da farci eventualmente rientrare anche parte dell’intervento di restauro.

3. Attenzione alle polizze non necessarie

Purtroppo qualcuno, anche se pochi, hanno sempre l’abitudine di farti credere che senza una polizza vita o morte non potrete ottenere quel determinato prodotto finanziario, in questo caso il mutuo. Non è una cosa reale e anzi, dovete stare alla larga da proposte di questo tipo. Chiaramente se siete voi a desiderare polizze di questo tipo, allora il discorso cambia.

4. Pensate ai tassi

Analizzate sempre i tassi d’interesse. Cercate la banca che vi offre i migliori. Non solo, fate anche attenzione ai tassi che la banca vi addebita una volta che è concesso il prestito perché alcune volte li applicano superiori rispetto a quelli ammessi e in questo caso potete ottenere sconti sugli interessi passivi sia pagati che da pagare! Esistono ben 5 diversi tipi di tassi d’interesse, non solo quelli fissi o variabile. Valutate attentamente quale fa al caso vostro.

5. Quali requisiti chiede la banca?

A questo punto parliamo dei requisiti. Ogni banca chiaramente eroga il mutuo a persone con una buona storia economica alle spalle, cioè a chi non è cattivo pagatore. Anche in questo caso però possono esserci delle soluzioni attuabili. La banca di norma chiede oltre alla dimostrazione del reddito (busta paga o modello unico per i liberi professionisti) anche l’ipoteca sulla casa. La garanzia più forte qualora il cliente smettesse di pagare perché li mette nella situazione di potersi impossessare della casa e venderla. Tuttavia negli ultimi anni sono uscite diverse soluzioni personalizzate, specialmente per i giovani. I requisiti sono meno pressanti e ci sono anche banche che erogano il 100% del valore del mutuo.