Cos’è il piano ammontamento mutuo ?

0
5
piano-ammortamento-mutuo

Cos’è e come funziona il piano ammontamento mutuo. Si tratta del piano di rimborso del mutuo, cioè della cifra che la banca ci ha concesso per l’acquisto della nostra nuova casa. Altro non è che la serie di rate mensili che dovete sostenere per un periodo medio lungo, con lo scopo di rendere il denaro che vi è stato prestato ma anche di pagare gli interessi.

Nel piano di ammontamento del mutuo viene stabilito il numero delle rate, l’importo totale e quello frazionato. Potete rendere il denaro stabilendo di versare delle rate mensili, trimestrali o semestrali. Una rata è composta dalla quota capitale e dalla quota di interesse.

La quota capitale è il denaro che la banca vi ha dato in prestito per l’acquisto della vostra nuova casa. Viene frazionato per tutto il periodo scelto, molto spesso in rate mensili. Man a mano che le rate vengono pagate, viene restituita una parte del debito, che diminuirà. Il debito restante si chiama capitale residuo.

La quota di interessi invece è la quotata totale degli interessi che dovete dare alla banca, la somma aggiuntiva che gli date perché vi hanno prestato il denaro. Una quota che per ogni rata varia perché il tasso viene applicato sul capitale residuo e perciò un po’ alla volta va a diminuire.

Di piani di ammontamento ne esistono molti. Quello più comune è conosciuto con il nome di piano di ammontamento alla francese. Si tratta di una soluzione molto comoda perché è a rate costanti per tutta quanta la durata del rimborso. Praticamente a cambiare in una rata sempre uguale è il peso della quota capitale e della quota degli interessi.

In questo piano di ammontamento grava sulle prime rate soprattutto la quota degli interessi. Il loro peso va man a mano a diminuire nel tempo, lasciando sempre più spazio alla quota di capitale che invece aumenta. Si può tradurre in una formula che vede la quota di interessi decrescente e quella capitale crescente.

C’è tuttavia la possibilità di scegliere un piano di ammontamento mutuo a tasso variabile. In questo caso gli eventuali rialzi nella parte finale del piano di ammontamento non avranno un grande impatto, questo perché il debito residuo essendo basso, il tasso è poco costoso.

Tra l’altro i cambiamenti della rata, sia per la quota interessi sia per la quota capitale, incidono sulle detrazioni fiscali. Ecco infatti che l’importo può cambiare ogni anno. Ricordatevi che la quota detraibile è quella degli interessi.

Oltre al piano di ammontamento alla francese c’è anche il piano di ammontamento all’italiana. Non è il piano più usato in Italia, come dicevamo da noi è molto comune quello alla francese. Il piano all’italiana ha una quota di capitale costante. Significa che la rata nel tempo è decrescente e anche gli interessi lo sono.

Quando attivate un mutuo dovete tenere in considerazione tante cose e il piano di ammontamento del mutuo è una di queste. Si perché è con lui che dovrete poi confrontarvi negli anni che verranno!